Privacy Policy Thanksgiving Day, il giorno del Ringraziamento Americano - Glitter Smoothie

In Extra and more, Life Style

Thanksgiving Day, il giorno del Ringraziamento Americano

giorno del ringraziamento

Conosciamo il Thanksgiving Day, ovvero il giorno del “Ringraziamento”, grazie ad alcune scene dei film americani ma, in realtà, pochi sanno cosa si celebri realmente in questa giornata. Si tratta di una festa che non ha nulla in comune con le nostre e che, a differenza di Halloween, non è stata esportata in giro per il mondo. Perché? Il motivo è semplice: si tratta di una festività strettamente legata alle vicende storiche statunitensi e alla loro identità culturale.

Le origini della festa

Inizialmente i Padri Pellegrini tentarono di far crescere in America gli stessi ortaggi a cui erano abituati in Europa, così come provarono ad allevare gli stessi animali, ma con risultati prevalentemente fallimentari. Furono i nativi americani a suggerire loro di coltivare il granoturco e allevare i tacchini. Così nel 1621, dopo aver finalmente raccolto i frutti di un’ottima annata nei campi, decisero di fare una festa per ringraziare Dio. Questi avvenimenti, in particolare, avvennero nella città di Plymouth, in Massachussetts dove, un paio di anni dopo, il governatore William Bradford decise di istituire una giornata ufficiale per ringraziare Dio per le sue benedizioni. Nel 1863, in piena guerra di Secessione, fu Abramo Lincoln a proclamare questo giorno come festivo. Sebbene per la vera e proprià isitituzione ufficiale bisognerà aspettare l’approvazione del Congresso nel 1941, in seguito alla richiesta del presidente Roosevelt. Nel tempo le radici cristiane di questa festività si sono perse, fino a farla diventare al 100% una festa laica.

thanksgiving turkey

Una tavola attorno a cui riunirsi e ringraziare

Al giorno d’oggi è una delle tradizioni più amate dagli Americani e viene celebrata l’ultimo giovedì di Novembre. Si tratta dell’occasione perfetta per riunire la famiglia e gli amici più cari davanti ad una tavola imbandita. La cena tradizionale del Ringraziamento, infatti, è molto ricca. Essa prevede puré di patate, pane di mais, salsa di mirtilli rossi e salsa gravy, pannocchie arrosto, insalate di fagiolini e carote. Ma su tutti c’è un piatto che non può mai mancare: il tacchino ripieno. Re indiscusso della tavola del Thanksgiving, e con ripieni che variano di zona in zona, viene farcito con pane raffermo, salsiccie, verdure, castagne e, nelle zone costiere, persino con le ostriche. Per finire il pasto un altro classico: la pumpkin pie, ovvero la torta di zucca e spezie autunnali.

La grazia del Presidente

Si stima che i tacchini consumati durante il weekend del Ringraziamento siano, addirittura, circa 40 milioni. Eppure dal 1963 due tacchini ricevono la grazia e vengono “salvati”, nientemeno che da parte del Presidente degli Stati Uniti. Fu Kennedy a iniziare questa tradizione, adesso molto amata, e a rinunciare al tacchino donatogli dalla National Turkey Foundation. Uno dei due tacchini graziati, poi, sarà l’ospite di apertura alla parata sulla Main Street di Disneyland. Allora perché salvarne due e non uno? Nel caso uno dei due abbia qualche problema, meglio avere un piano B, giusto?

Qualche critica

Una festa, dunque, molto amata, che celebra la condivisione e l’unione tra i coloni e i nativi americani. Ma la vedono tutti così? Ovviamente no. Molti infatti criticano questa ricorrenza, affermando che sia una trovata molto furba per “lavarsi la coscienza” e non pensare al massacro di migliaia di nativi americani, perpetrato per anni dai coloni, pur di accapparrarsi più terre possibili.

E il giorno dopo?

Strettamente collegato alla festa del Thanksgiving c’è. come molti sapranno, il Black Friday. L’ultimo venerdì di Novembre, come vuole la tradizione, è l’occasione perfetta per pensare ai regali di Natale e risparmiare il più possibile, alla ricerca dell’affare più allettante.

Il Canada anticipa

A differenza degli Stati Uniti, il Canada festeggia il giorno del Ringraziamento il secondo lunedì di Ottobre. Fu il Parlamento a deciderlo nel 1957, proclamandolo ufficialmente il 31 Gennaio di quello stesso anno per voce dell’allora governatore Vincent Massey. Il Thanksgiving Day coincide con la festa del raccolto britannico e continentale europeo, e per tale occasione chiese ed edifici pubblici vengono addobbati con zucche, grano, cornucopie e altri oggetti autunnali. Alcune province atlantiche fanno eccezione: Terranova, Labrador, Prince Edward Island, New Brunswick e Nova Scotia.

Share Tweet Pin It +1

You may also like

ricetta torta alla zucca

Traditional Pumpkin Pie

Posted on 12 Novembre 2015

Previous PostI calendari dell'avvento beauty 2021 sotto i 100€
Next PostNuovo look da parete con Desenio

No Comments

Leave a Reply