Privacy Policy Review: Detergente All'Acqua di Rose

In Make Up, Reviews, Skin Care

Review: Detergente All’Acqua di Rose

Detergente all’Acqua di Rose

Dopo aver amato alla follia l’acqua distillata alle rose della Roberts non potevo non provare il detergente della stessa linea, attratta come ero sia dalla confezione (ammettiamolo una bella confezione gioca il 50% nella decisione su un acquisto) sia dalla predilezione per i prodotti alla rosa.

E’ stato un buon acquisto?

La risposta è un “Ni“.

Il prodotto (Detergente all’acqua di rose) da 200 ml è contenuto in una confezione molto pratica di plastica rigida con dosatore dall’aspetto un pò “datato” ma molto chic, e ha un costo che varia da 3 ai 4, 50 euro, in base al negozio in cui lo acquistate. Si presenta sotto forma di un gel trasparente, con un delicato profumo di rose, che, una volta massaggiato con l’acqua non produce nessuna schiuma. Tuttavia la mancanza di schiuma non ne compromette il potere detergente.
Sicuramente non è un prodotto che può essere usato come sapone struccante o per rimuovere i residui di trucco, sotto questo punto di vista sarebbe del tutto inutile. E’ piuttosto indicato per il lavaggio del viso al mattino, quando il viso è comunque libero dal make-up e ha bisogno di un pò di freschezza. Delicatissimo sulla pelle ma da evitare assolutamente nella zona del contorno occhi perché causa bruciore.

La nota positiva più interessante che ho riscontrato comunque è la capacità di questo detergente di rendere la pelle molto elastica, specialmente sulle guance, ma anche la capacità di attenuare i rossori.
Nota dolente per le puriste dell’inci: gli ingredienti con il “bollino rosso” sono presenti in quantità significative.

Non così speciale.

Purtroppo, per quanto sia un prodotto discreto, non è riuscito a raggiungere i livelli della “sorellina” acqua di rose che, indubbiamente, resta uno dei miei prodotti per la beauty care irrinunciabili.

 Camelia

Share Tweet Pin It +1

You may also like

Flower Power Trend

Posted on 23 Aprile 2014

asciugacapelli

Phon Elchim 3900 Light

Posted on 28 Settembre 2016

Previous PostBirkin: Storia di una IT-Bag.
Next PostQuattro "Tendenze" di cui potreste pentirvi.

2 Comments

  1. Francesca Love
    7 anni ago

    Io non l’ho mai provato anche perché non lo trovo adatto alla mia pelle, ho usato solo l’acqua di rose ma parlo di tantissimo tempo fa. In effetti dovrei riprenderla 🙂

    Reply
    1. cameliafb
      7 anni ago

      diciamo che questo non lo ricomprerei…l’acqua di rose sì!

      Reply

Leave a Reply