Privacy Policy

In Beauty, Make Up, Reviews, Shopping Cosmetici

Made for All, il rossetto Maybelline adatto a tutte!

rossetto rosso matte

Quando si parla di rossetti Maybelline si parla in automatico di ottimi prodotti con un rapporto qualità/prezzo davvero fantastico. Negli anni ne ho provati davvero tantissimi, amandoli sia per le nuances, sia per la resa. Stavolta però voglio parlarvi di sei colorazioni in particolare “made for all”, ovvero adatte a tutte le donne. Si tratta di sei rossetti, testati su 2.500 donne, tutte con carnagioni diverse, che donano a tutte, indipendentemente dal sottotono della pelle e dal tono dominante. In particolare sono:373 Mauve for me (nude);

376 Pink for me (rosa nude);

379 Fuchsia for me (fucsia intenso);

382 Red for me (rosso brillante);

385 Ruby for me (rosso rubino);

388 Plum for me (color prugna).

Il test è stato effettuato su 50 diverse tonalità di pelle, selezionando appositamente i pigmenti che potessero creare delle nuance universali. 

rossetto rosso natale

Texture e tenuta

Queste sei colorazioni sono tutte cremose, ad eccezione del numero 382 che è un matte. Si stendono tutte benissimo sulle labbra, rilasciando sin dalla prima passata un colore pieno ed uniforme. La sensazione è di assoluto comfort, nemmeno il colore Matt asciuga le labbra e rimane morbido col passare delle ore. Nonostante la cremosità non sbavano minimamente e durano a lungo. Non si tratta di tinte, quindi un paio di leggeri ritocchi potrebbero essere richiesti lungo la giornata, sebbene sia sufficiente una ripassata velocissima.

Ne ho testato uno in particolare (il Ruby for me) lo scorso lunedì, ad un matrimonio. Ho parlato, mangiato e bevuto e il rossetto è durato per tutto il giorno. Ne ho solo picchiettato un po’ al centro delle labbra dopo i primi piatti per ritoccarlo leggermente, nessun altro intervento è stato necessario. Io li promuovo a pieni voti, davvero ottimi.

Share Tweet Pin It +1
Previous PostMaybelline Ciglia Sensazionali Waterproof
Next PostDefluvium post partum, cos'è e come arginarlo

No Comments

Leave a Reply