Privacy Policy

In Free time, Life Style

Le vere origini della festa di Halloween

significato zucca Halloween

Il 31 Ottobre è Halloween. Ok, lo sappiamo tutti. Ma conosciamo davvero le origini e il significato di questa festività tanto popolare nei paesi anglofoni? Scommetto che per molti la risposta sia “no”. Vi chiedo soltanto una cosa: dimenticate tutte le storie lette finora che collegano questa festa all’occulto e a riti demoniaci. Non potreste essere su una strada più sbagliata. Halloween non ha nulla a che vedere con queste cose, anzi.

Le origini

Si pensa che le origini siano Celtiche e che risalgano al V secolo A.C. circa. I Celti credevano, infatti, che l’estate finisse proprio il 31 Ottobre. A quanto pare erano soliti chiamare questa festività “Samhain“, celebrando l’arrivo dell’inverno e del nuovo anno. Erano inoltre convinti che, proprio durante questa notte, fantasmi e spiriti potessero tornare dall’aldilà e terrorizzare adulti e bambini. Da qui l’idea di mascherarsi per confondere gli spiriti e, appunto, esorcizzare le paure.

Solo più tardi la Chiesa Cattolica Romana rimpiazzò questa usanza pagana con la festa di “Tutti i Santi“, fissata per l’1 Novembre. “Halloween“, infatti, è un termine che deriva da “All Hollows Eve“, ovvero la vigilia di Tutti i Santi.

Jack O’ Lantern

La tradizione di intagliare e decorare delle zucche pare sia legata ad una leggenda irlandese. Si narra che Jack, un fabbro irlandese avaro e ubriacone, abbia ingannato il diavolo, venuto a prendere la sua anima malvagia, chiedendogli di trasformarsi in una moneta per farsi un’ultima bevuta. Jack non comprò la sua birra come pattuito ma, astutamente, mise la moneta accanto ad una croce d’argento. Poté così ricattare il diavolo che, in cambio della sua liberazione, promise di non andarlo a cercare per altri dieci anni. Passato quel tempo, però, Jack ideò un altro stratagemma: chiese al diavolo di raccogliergli un’ultima mela ma, mentre egli si trovava su di un ramo per afferrare il frutto, il fabbro incise una croce sull’albero. Stavolta negoziò la sua salvezza dalla dannazione eterna. Dopo una vita dissoluta e piena di peccati, il Paradiso rifiutò l’anima di Jack, così come l’Inferno. Al momento del rifiuto, però, il diavolo lanciò a Jack un tizzone ardente che lui afferrò e conservò all’interno di una rapa che stava mangiando. Usò la sua lanterna di fortuna per ritrovare la via verso il mondo terreno, in cui rimase a vagare senza sosta, non riuscendo mai a trovare un luogo in cui riposarsi.

zucca halloweenIl significato della zucca

Da dove arriva la zucca allora? In seguito alla carestia del 1845 molti Irlandesi emigrarono in America, portando con loro tradizioni e leggende. Non riuscendo a trovare facilmente le rape, decisero di sostituirle con le zucche, decisamente più facili da reperire. La zucca, dunque, rappresenta le anime errabonde e tormentate, in attesa del Giudizio. Non è altro che un simbolo che serve ad allontanare le paure e, soprattutto, a ricordare che la malvagità viene sempre punita. Praticamente tutto il contrario di ciò che credono di sapere molte delle persone che additano Halloween come la “festa delle forze del male”.

Dolcetto o scherzetto?

La divertente usanza di andare in giro, con maschere e cestini, a chiedere dolcetti porta a porte, è molto antica. Risale all’Irlanda del IX secolo in cui, il 2 Novembre, i Cristiani andavano di villaggio in villaggio a chiedere agli abitanti delle “soul cakes“, fatte di pane e uvetta. Più tortine riuscivano a raccogliere, più preghiere avrebbero fatto per i parenti defunti. In questa occasione delle verdure intagliate, con all’interno una candela, venivano lasciate sulle soglie per tenere lontani gli spiriti cattivi.

La versione più moderna di questa tradizione si è poi consolidata negli anni, grazie anche all’influenza delle compagnie dolciarie che hanno imposto un’immagine ben precisa di questa festa. Persino i colori tipici di Halloween, ovvero nero, arancione e viola, sono tutta un’idea delle industrie di caramelle e cioccolatini.

E voi conoscevate tutti questi dettagli? Se non siete ancora convinti, nonostante tutto il mio racconto, vi basterà verificare la storia su un libro di civiltà anglo-americana. Tutto nero su bianco, con tanto di studi approfonditi.

 

 

Share Tweet Pin It +1

You may also like

film di halloween per ragazzi

10 film da vedere ad Halloween

Posted on 29 ottobre 2015

fall clothes

Sheinside Fall Outfits

Posted on 15 ottobre 2015

fall movies

I film da vedere e rivedere in Autunno

Posted on 31 ottobre 2018

Previous PostTendenze make-up, quali per l'autunno 2018?
Next PostI film da vedere e rivedere in Autunno

No Comments

Leave a Reply