Privacy Policy Face rollers: cosa sono e come si usano - Glitter Smoothie

In Beauty, Skin Care

Face rollers: cosa sono e come si usano

come usare il face roller

Sicuramente vi sarà capitato di vedere uno di questi strani aggeggini in qualche foto su Instagram, o addirittura nella sezione beauty di qualche shop online. Se vi siete chieste di cosa si tratta, cosa sono i face rollers, questo è sicuramente il post che fa per voi.

Cosa sono?

Si tratta di oggetti relativamente piccoli, lunghi circa 14 cm, con un manico sottile e semplice da impugnare, e due estremità rotanti, di diversa dimensione. Il materiale delle estremità è una pietra dura naturale. Questa pietra è a bassa conduzione di calore, pertanto rimane fredda praticamente sempre, anche se viene strofinata sul viso.

I roller vengono utilizzati per massaggiare il viso, con lo scopo di renderlo più luminoso, morbido, e di ridurre rughe e difetti della pelle. Spesso sono venduti insieme a delle pietre piatte, dello stesso materiale, anch’esse utilizzate per massaggiare il viso.

Pietre diverse, effetti diversi?

Diverse tipologie di pietre vengono utilizzate per creare questi roller. Cosa cambia tra una pietra e l’altra? A parte un fattore puramente estetico, che ci spinge a scegliere un colore anziché un altro, ci sarebbero da considerare le proprietà che vengono attribuite alle singole pietre. Sono quelle che, teoricamente, dovrebbero guidarci nella scelta del roller adatto a noi.

Giada: si tratta della pietra verde chiaro usata più frequentemente per questi beauty tool. Per i Cinesi è la pietra dell’equilibrio, della calma, della positività, dell’armonia e dell’energia. Sicuramente più resistente di quarzo e ametista, è l’ideale per ottenere un effetto lifting e rassodare la pelle.

Ametista: pietra dal colore viola, utilizzata contro lo stress e le energie negative. Favorisce il rilassamento, calma le infiammazioni e i rossori, stimola la pelle e aiuta a liberarla dalle tossine.

Quarzo: è conosciuto come la pietra rosa dell’amore. Leggermente più fragile, contiene magnesio, ferro e ossigeno, perfetti per rimuovere le cellule morte, rilassare le rughe d’espressione, e aiutare l’assorbimento di sieri e oli.

Quali sono i benefici generici?

Indubbiamente quello più evidente è uno: aiuta a rilassare i muscoli del viso. Pertanto contribuisce a sgonfiare le borse e a drenare i liquidi. Stimola benissimo la circolazione sanguigna, riducendo di conseguenza le tossine. Rende la pelle più elastica, luminosa e compatta, rallentando la comparsa delle rughe. Ultimo, ma non meno importante beneficio: favorisce il corretto assorbimento di sieri, creme e oli per il viso. 

Il massaggio con il roller e la pietra di giada

L’ ideale è fare il massaggio la mattina e/o la sera, dopo la skin care. Meglio iniziare dal collo, salendo pian piano verso la fonte. I movimenti vanno sempre fatti dall’interno verso l’esterno, e da sotto verso sopra.

Le due estremità vanno utilizzate in modo alternato, in base alla zona del viso interessata. La parte più piccola per la zona perioculare, le tempie, il naso e il mento, e quella più grande per guance, collo, e fronte.

Per avere un’idea più chiara potete guardare QUESTO VIDEO, in cui viene mostrato l’utilizzo del roller e della pietra in giada.

Quest’ultima è particolarmente indicata per il massaggio Gua Sha, anch’esso mostrato nel video, e utile a drenare e tonificare la pelle.

La mia esperienza

Questa parte verrà sicuramente aggiornata perché utilizzo il roller da appena un paio di giorni, ma ero talmente elettrizzata da non riuscire ad aspettare, dovevo assolutamente scrivere questo post. Ne sono assolutamente entusiasta.

Il massaggio è piacevolissimo, la pietra fredda sulla pelle ha un effetto estremamente rilassante, e ho avuto sinceramente la sensazione che la pelle si distendesse e si sgonfiasse.

Ovviamente continuerò ad utilizzarlo per avere un quadro più completo, ma mi ha conquistata da subito.

Dove acquistarli?

Si trovano un po’ dappertutto, sia nelle profumerie che su Amazon, Asos e Sephora, con un prezzo che varia tra i 15 e 50 euro. L’unica cosa di cui dovete accertarvi è che si tratti di vere pietre, o sarebbe pressoché inutile acquistarne uno.

Share Tweet Pin It +1

You may also like

recensione bottega verde

Crema viso al miele ed erbe

Posted on 2 Dicembre 2010

primer viso

Revlon Photoready Perfecting Primer

Posted on 28 Agosto 2013

pelle morbida

Scrub naturale al miele e limone

Posted on 5 Novembre 2014

Previous PostInglese per bambini: i migliori canali su youtube
Next PostScadenza cosmetici: quando buttarli?

No Comments

Leave a Reply