Privacy Policy

In Life Style, Mum Life

Baby Shower: cos’è, come e quando si organizza

festa nascituro

Care future mamme, probabilmente vi sarà capitato di sentire l’espressione “baby shower” e chiedervi “ma di cosa si tratta esattamente?” o “come ne organizzo uno“? Io ho organizzato quello per il mio bimbo proprio pochissimi giorni fa, e quello per mio nipote un annetto addietro, quindi ho pensato di condividere con voi quello che ho imparato su questa festa per i nascituri.

Cos’è un baby shower?

Partiamo dalla base, ovvero da una definizione di “baby shower”. Si tratta di una festa, organizzata dalla futura mamma o dalle sue amiche, per festeggiare l’imminente arrivo del bimbo/ della bimba. E’ una tradizione americana che, pian piano, è arrivata in molti paesi europei come l’Inghilterra, la Francia e anche l’Italia. Generalmente a questa festa partecipano soltanto le amiche, la mamma, la suocera e le parenti strette della sposa. A quanto pare l’unico uomo ammesso sarebbe il futuro papà! In questa occasione la futura mamma riceve dei regalini utili e/o divertenti per il nascituro e intrattiene le sue ospiti con un piccolo rinfresco e, se lo desidera, dei giochi. L’ideale è organizzare una merenda pomeridiana nel fine settimana, avvisando con largo anticipo le invitate.

Quando si organizza?

L’ideale sarebbe nel corso dell’ottavo mese, quando la data ormai si avvicina ma non si è ancora troppo “ingombranti” per potersi godere la festa. Tuttavia dal settimo mese in poi potete già dedicarvi all’organizzazione del baby shower. Io, ad esempio, ho scelto di farlo alla fine del settimo mese per due motivi: volevo che coincidesse con i giorni in cui mia sorella si trovava qui in Sicilia, e volevo evitare che ci fosse eccessivamente caldo.

torta bambiniCome si organizza?

Come dicevo prima si tratta di un piccolo rinfresco o merenda. Per prima cosa quindi conviene pensare a ciò che desiderate offrire alle vostre ospiti. Di solito un mix di dolce e salato accontenta un po’ tutti i gusti. Dunque sì a torte, cupcake, biscotti, ma anche mini sandwich, pizzette e finger food salati. Per le bevande potete sbizzarrirvi con succhi di frutta, limonata, té freddo, latte di mandorla o cocktail analcolici.

Se avete la possibilità di consegnare gli inviti a mano trovate tantissime idee sul web su come realizzarli da voi. Su Pinterest, ad esempio, ci sono mille idee da copiare o dei comodissimi modellini pronti da stampare e ritagliare.

Per quel che riguarda le decorazioni, invece, potete decidere di prenderle con i classici colori per bimbi (rosa o azzurro) o scegliere un tema per la festa. Su Amazon ci sono diverse confezioni contenenti festoni, palloncini e ghirlande, ma anche piatti, bicchieri e tovaglioli abbinati.

Per la location dipende tutto dal vostro budget e da come vi sentite. Se siete già nella fase in cui vi sentite parecchio stanche con poco non è consigliabile organizzarlo a casa vostra, sarebbe solo stress e stanchezza inutile che vi si accumula addosso. In quel caso, magari, chiedete alla mamma, alla suocera o ad un’amica stretta se è disposta a “prestarvi” casa, terrazza o giardino. In alternativa potete sempre affidarvi ad un locale e delegare allo staff decorazione e preparazione del rinfresco.

Ci sono solo due regole da rispettare: non stancatevi troppo e, soprattutto, godetevi la festa, è tutta per voi!

Share Tweet Pin It +1

You may also like

Previous PostMaybelline Peel Off Tattoo Brow Review
Next Post12 youtubers come fonte d'ispirazione

No Comments

Leave a Reply